Home
Home
Tutorials
   PHP
   Java
   Tutti...
Manuali
SmartImage
Marketing
Downloads
Contatti
Affiliati

  Da vedere
Hosting
Statistiche per siti
Corsi per webmaster
Hardware
Processori


  OnFocus
Semitrasparenza con PNG e compatibilità con IE

Cenni di programmazione multi-threading - parte 3

MySQL: ricerca full-text

  Siti Amici
Miki News
Giochi gratis
Areagratis
Baratto Online
AI Machines
Guide e Manuali Gratis
Mylinks
Oceano Webmaster
Elenco Domini .it
Tropeaonline.it
Informazione & Servizi sul Forex
Carte di credito
Add to Technorati Favorites

Tutti i siti amici
Diventa Affiliato

 


Autore: AV Soft
Categoria: java
Livello: base Livello base

Creare il primo programma in java

Creazione e compilazione del primo programma in java

Crea un programma di basso livello in java è relativamente semplice, basta avere a disposizione un editor di testo.
Per le prime volte consiglio di utilizzare un semplice editor di testo per prendere confidenza con il linguaggio.

Passiamo, ora, a qualcosa di più interessante: scriviamo il nostro primo programma con un editor di testo a nostro piacere (notepad va più che bene).

Java è un linguaggio orientato agli oggetti e come tale ha delle strutture che vanno rispettate per poter essere eseguito. Innanzitutto il codice che scriveremo deve essere racchiuso in una classe. Questa classe potrà contenere metodi, attributi e quanto altro ci servirà per i nostri programmi.

    
public class Prova {
            
//insert code here
    
    
}        

La prima cosa da notare è la keyword class che identifica che si sta creando una classe java. Il nome della classe deve rispettare delle semplici regole:

1. Deve iniziare con la lettera maiuscola

2. Non può contenere caratteri di spazio (Al posto dello spazio si utilizza il carattere di underscore) e si sconsiglia l'uso di caratteri speciali

3. Se il nome della classe è composto da più parole, queste devono iniziare con la lettera maiuscola

4. È possibile inserire numeri all'interno del nome della classe purchè non siano come primi caratteri. Ad esempio è possibile scrivere Prova2 ma non 2Prova.

Altra cosa che va tenuta bene in mente è che il codice va racchiuso tra due parentesi graffe (se ce ne dimentichiamo il compilatore ce lo ricorder&agrve;). Una nota importante da fare è che se il programma è corto risulta facile capire quando manca una parentesi altrimenti diventa più difficile.
Della keyword public discuteremo in altri tutorial, per ora sappiate che bisogna metterla.

Prima di proseguire diciamo anche qualcosa sui commenti:
in java i commenti possono essere a riga singola o su più righe:
i commenti a riga singola sono preceduti da due slash

    
//commento su riga singola
i commenti su più righe sono

    
/*
     commento
     su
     quattro
         righe
    */

Esiste anche un altro tipo di commento di cui, per il momento, non ci occupiamo.

Per poter far si che il programma funzioni, java ha bisogno che nella classe ci sia un metodo particolare denominato main.
questo sarà il metodo che verrà richiamato dalla Java Virtual Machine.

Vediamo come viene modificata la nostra classe:

    
public class Prova {
            public static 
void main(String[] args){
            
//insert code here
        
}
            
    }    

Lasciamo perdere, per ora, perchè il codice debba essre scritto in questo modo (di fatto non è l'obiettivo di questo tutorial)
All'interno del main andremo a scrivere il nostro programma che siccome è molto semplice non farà altro che scrivere a monitor la tipica stringa Hello World!
Per poter scrivere qualcosa sull'output standard dobbiamo richiamare un metodo particolare della classe di oggetti System
In System abbiamo diversi metodi, quello che ci interessa è il metodo out che a sua volta contiene due metodi principali: print e println che permettono di scrivere del testo sull'output standard.
Il metodo print scrive linee di testo una di seguito all'altra mentre il metodo println ogni volta che scrive il testo aggiunge un carattere di a capo.

Vediamo, ora, il codice:

    
public class Prova {
            public static 
void main(String[] args){
            
                    
System.out.println('Hello World!');
            
        }
    
    }    

Java è un linguaggio la cui sintassi va rispettata nei minimi dettagli: le stringhe formate da più di un carattere vanno scritte tra virgolette mentre i caratteri singoli tra apici.
Ogni istruzione che andremo a scrivere nel programma dovrà terminare con un punto e virgola.

Salviamo, ora, il file come Prova.java; è importante che il nome del file sia lo stesso del nome della classe altrimenti avremo errori di compilazione.
Ora arriva la parte più ostica di tutta la programmazione java, cioè la compilazione.
Per farlo apriamo il prompt dei comandi (Esegui > cmd) e ci spostiamo nella cartella dove risiede il file java che abbiamo appena creato. (per chi non se lo ricordasse più, per spostarsi in una cartella bisogna digitare cd < spazio > il percorso della cartella)
Una volta che abbiamo raggiunto la cartella digitiamo
javac Prova.java
e premiamo invio. In questo modo richiamiamo il compilatore java (javac) (N.B.: la prima compilazione del file richiede un po' di tempo quindi non spaventatevi se ci mette tanto).

Al termine della compilazione, se non abbiamo fatto errori, ci verrà mostrata una nuova riga del prompt in cui scriveremo
java Prova
e dopo la pressione del tasto invio il nostro programma verrà eseguito e vedremo a monitor la scritta Hello World!.

Installare Java Precedente Indice Successivo Nozioni base sull'output a video e sul cast
Installare Java Nozioni base sull'output a video e sul cast